Vai al contenuto

Author Archives

Cinzia de Martini

Sono nata a Milano negli anni del boom. Sono diventata adolescente e ho studiato al Parini negli anni della contestazione. Mi sono sposata presto, e presto sono diventata mamma. Fare la maestra è stato Il mio primo lavoro. Mentre insegnavo e crescevo i miei bambini ho preso la laurea in filosofia, affascinata dalle grandi domande del mondo, e ho cercato di accompagnare i miei figli e alunni alla ricerca delle loro prime risposte.

Poi, per uno stupido incidente, è partito un embolo dalla mia carotide e mi ha bloccato il centro del linguaggio. Afasia. Per qualche mese sono rimasta muta e analfabeta (non sapevo più parlare né scrivere). Ma ho tenuto duro. E appena la parola è tornata mi sono iscritta a Psicologia, per realizzare un vecchio sogno che avevo nel cassetto (e anche per controllare se il mio cervello funzionasse ancora).

Oggi sono psicoterapeuta, e aiuto le persone ad affrontare i perché della vita di tutti i giorni.

La scrittura è stata sempre compagna della mia vita. Dalle poesie e diari dell’adolescenza sono passata a racconti, filastrocche, articoli per giornali locali. Ho seguito corsi di scrittura (Holden, Belleville).

Ho pubblicato “L’amicizia è una farfalla” sulla piattaforma Il mio libro; due articoli su “Questioni di muscoli” per l'UILDM, edito da Erickson; “È l’amica di Isabella” con Europa Edizioni; “Anna non fa finta” (romanzo per bambini e ragazzi) con Armando Armando Editore, “Nuvola, la gattina bianca che ne fece di tutti i colori”, libro illustrato per la prima infanzia con Temperino Rosso.

Perché scrivere?

Ormai ci sono quasi più scrittori che lettori 😉 Io scrivo da sempre. Da bambina facevo fatica a spiegarmi a voce, ma su un foglio le parole prendevano forma e senso. Crescendo non è cambiato tanto: bloccata dalla timidezza, dalla paura di dire cose sbagliate e di non saper rispondere a tono alle critiche, ho sempre parlato poco. E scritto tanto. Perché se scrivi puoi rileggere, correggere, ripensarci, riflettere. Lettere d’amore, di amicizia. Lettere di addio. Poi mi è venuta voglia di mettermi alla prova, di farmi conoscere con racconti… Read more Perché scrivere?